L’ABITO DELLO SPOSO,CLASSICO, GLAM O INFORMALE?

di Alessandra Cristiani  (La Fata Madrina)

L’abito dello sposo…classico,modaiolo o casual? Ogni sposo ha il prorio stile…

L’abito che sceglie deve valorizzarlo esprimendo la sua personalità e osservando al contempo alcune piccole regole di galateo.

Abito da sposo grigio

CORNELIANI


PER SCEGLIERE L’ABITO DELLO SPOSO SI COMINCIA…DALL’ ABITO DELLA SPOSA!

Ebbene sì! La sposa ruba la scena allo sposo anche prima del giorno delle nozze!

Non solo la scelta dell’abito da sposa è sempre prioritaria in vista del matrimonio, ma detta legge anche per quanto riguarda lo stile e il colore dell’abito dello sposo.

Bidestory.com

Infatti è necessario che la sposa decida tipologia e tinta del proprio abito prima che lo sposo possa iniziare a pensare al suo.

La coppia deve risultare visivamente armoniosa, qualunque sia il mood delle nozze.

Se la sposa è romantica  lo sposo dovrà optare per un abito più classico…

 

Ph. Julie Michaelsen

…se la sposa sceglie un mood originale e alternativo lo sposo dovrà adeguarsi ed essere a tema .



Ma c’è un MA… se lo sposo, come da tradizione, non può vedere l’abito della sposa fino al giorno delle nozze, come farà a capire come muoversi?

Semplice! Sarà la sposa stessa o una persona da lei incaricata e adeguatamente istruita, ad accompagnarlo a scegliere il suo abito 😉 .

 Si eviteranno così possibili fughe esagerate di dettagli e anche eventuali errori.

A proposito dell’abbigliamento dello sposo, ecco un particolare importante da ricordare. 

Secondo il galateo, quando la sposa è vestita in bianco, il colore della camicia dello sposo deve riprenderne il più possibile la tonalità.

 

Ph. Sinergie Fotografiche Simona Lattuga

GLI STILI DELLO SPOSO

Lo stile dello sposo deve, come già detto in precedenza,  adeguarsi allo stile della cerimonia e della sposa, ma entriamo nello specifico partendo dal mood più comune…

LO SPOSO CLASSICO

Quando lo sposo opta per lo stile cerimonia classico, non può assolutamente rinunciare al gilet.

Esso lo distinguerà dagli altri invitati che, secondo il galateo, NON dovranno indossarlo.

Abito da sposo classico grigio scuro
MARCHI CERIMONIA

L’abito da sposo classico sarà grigio,  blu oppure in un tessuto dal gessato appena accennato magari ton sur ton, il blu chiaro, il grigio chiaro e il gessato sono più adatti al matrimonio estivo.

ABITO DA SPOSO GRIGIO CHIARO

Secondo il galateo la giacca deve essere monopetto ( mai doppio petto) e l’ultimo bottone va lasciato aperto, i pantaloni invece devono essere assolutamente SENZA risvolto e MAI troppo corti.

Abito da sposo classico grigio scuro
CORNELIANI

LO SPOSO MODAIOLO

Ci sono uomini che fanno del loro abbigliamento una religione.

Sono attenti ad ogni minimo dettaglio dell’outfit quotidiano e risultano ancor più maniacali nello scegliere il look adeguato alle proprie nozze.

Loro non hanno bisogno di alcuna guida, essendo dei veri esperti spesso riescono ad azzardare… ma sempre con estrema classe.

 



In genere hanno uno o più negozi di riferimento presso i quali si servono abitualmente,

in alcuni casi arrivano addirittura a farsi confezionare,  dal sarto di fiducia e rigorosammente su misura, abiti esclusivi.

 

TWEED ROSE BRIONI STILE

Questo tipo di sposo, dopo aver ricevuto le dritte essenziali,  si muoverà in completa autonomia senza sbagliare un colpo!

In perfetto accordo con lo stile della sposa e delle nozze, potrà esibire look anche molto particolari senza mai risultare sopra le righe.

 

 

LO SPOSO INFORMALE

 Per un matrimonio informale stile boho/ shabby chic oppure in spiaggia, l’uomo non dovrà risultare ingessato indossando un abito  dal taglio troppo tradizionale.

abito da sposo chiaro
RIETBERGH

Meglio colori chiari, niente cravatta e se l’idea lo alletta, addirittura niente giacca .

Il solo gilet o le bretelle saranno perfetti e staranno benissimo abbinati ad un papillon, mentre la bottoniera non dovrà assolutamente mancare e secondo il galateo, dovrà essere in pendant con il bouquet della sposa



IL TIGHT, IL MEZZO TIGHT E LO SMOKING

 

Un paragrafo a parte va dedicato a questi tre capi dell’abbigliamento da cerimonia maschile per indossare i quali, bisogna seguire precise regole di galateo.

 

IL TIGHT

Il tight va portato solo di giorno (fino alle 18.00) e quando la cerimonia nuziale è molto formale.

Se lo sposo è in tight dovranno indossarlo anche i padri degli sposi e i testimoni.

 

sposo in tight

Il tight è così composto:

–  La giacca, tipicamente  nera o grigio scuro corta davanti, ha un solo bottone e coda arrotondata che arriva morbida fino al polpaccio

–  Il gilet o panciotto, si può scegliere tra mono e doppio petto, in tonalità più chiara della giacca (grigio chiaro o beige).

Ai più giovani ed estrosi è concesso indossare un gilet in seta colorata.

 

sposo in tight con gilet colorato


–  La camicia deve sempre essere bianca e con i gemelli che spuntano dalle maniche della giacca.

–  Per quanto riguarda la cravatta e il suo colore la scelta è più libera, secondo il galateo però va rigorosamente annodata  con nodo windsord.

 

NODO WINDSORD

–  I pantaloni possono essere neri o grigi con riga verticale e vanno indossati assolutamente senza cintura.

–  Le scarpe più appropriate sono le Oxford nere lisce

–  Come accessori, a piacere possono essere aggiunti, il fiore all’occhiello e per i più dandy guanti e cilindro.

 

 

IL MEZZO TIGHT

Il mezzo tight prevede la giacca corta, è meno formale e non obbliga, al contrario del tight, anche padri degli sposi e testimoni a indossarlo.

 mezzo tight  abito sposo
SARTORIA ROSSI

LO SMOKING 

Anche se non è considerato proprio un abito da matrimonio, lo smoking si può indossare in caso di nozze celebrate nel tardo pomeriggio o di sera cui faccia seguito un ricevimento danzante. 

Lo smoking infatti è considerato l’abito da festa per eccellenza.

 



LO SPOSO IN ALTA UNIFORME 

Se lo sposo fa parte di un ordine militare può scegliere di non sposarsi  in abiti civili bensì indossando l’alta uniforme del corpo dell’esercito cui appartiene.

Ciò comporta una cerimonia di nozze formale e solo in questo caso è lo sposo che detta legge alla sposa in fatto di wedding outfit.

La sposa dovrà infatti indossare un abito nuziale con caratteristiche ben precise, esso deve essere tradizionale, lungo, classico e romantico.

 



GLI ACCESSORI DELLO SPOSO E IL BON TON

 

Concludo parlando dei vari accessori per lo sposo e di come il galateo possa aiutare a non incappare in qualche piccolo errore .

 

Ph. Sinergie fotografiche Simona Lattuga

LA BOTTONIERA 

Ovvero il fiore all’occhiello, va posizionata sul bavero sinistro della giacca dello sposo, dei papà, dei fratelli e dei testimoni di nozze.

Deve essere composta da piccoli fiori a tema con il bouquet della sposa, e va rimossa subito dopo la fine della celebrazione di nozze poichè appassisce in fretta. 

 Le bottoniere di papà, fratelli e testimoni, andrebbero fatte loro trovare il giorno del matrimonio, poggiate su un tavolino fuori dalla chiesa o dal Comune.



I GEMELLI

Sono un accessorio molto elegante, oserei dire obbligatorio per lo sposo.

Devono essere discreti e se sono un ricordo o un regalo di famiglia possono anche essere preziosi.

 

FERRO GIOIELLI

IL FERMACRAVATTA 

…Anche no…se piace è concesso solo lo spillone sul plastron del tight nel caso lo sposo lo indossi.

Gli unici tocchi preziosi che lo sposo dovrebbe indossare sono l’orologio, i gemelli e la fede nuziale. 

LA POCHETTE DA TASCHINO 

L’abbinamento della pochette è un po’ problematico, deve distinguersi dalla bottoniera e NON deve essere dello stesso tessuto e colore della cravatta.

I CALZINI

Vietatissimi quelli corti e quelli bianchi!

I calzini devono essere leggeri in fil di scozia, cotone, cotone/seta o cotone lino,  raffinati e abbinati al pantalone.

Possono essere nero antracite, o blu scuro, grigio perla se accoppiati a pantaloni grigio chiaro.

 



LE SCARPE

Le scarpe dello sposo devono essere rigorosamente stringate, opache di giorno e lucide di sera.

Consiglio di usarle un po’ prima delle nozze magari indossandole in casa, ciò serve a renderle più comode dando loro forma e aiuta a rimuovere la patina della suola in modo che non risulti scivolosa. 

IL CAPPOTTO 

Irrinunciabile d’inverno, va tolto durante la celebrazione della cerimonia nuziale  per essere reindossato dopo.

 

DIOR HOMME

Termino con un ultimo suggerimento.

Lo do sempre agli sposi che aiuto nella scelta dell’abito ( la consulenza è un servizio che fornisco anche  allo sposo).

Dico loro di  portare con sè una camicia uguale a quella che fa parte dell’outfit di nozze, in modo da poterla cambiare quando ne sentono la necessità.

In questo modo avranno un aspetto fresco e curato anche dopo ore, specialmente d’estate!  😉

 

LA FATA MADRINA VESTE LO SPOSO
Ph. Sinergie Fotografiche Simona Lattuga



Ti è piaciuto l’articolo? Allora non dimenticare di lasciare  un commento 🙂  se vuoi puoi  mettere MI PIACE alla mia pagina Fb Consulenza Spose la Fata Madrina

Il tuo  feed back è importante e mi aiuta a migliorare sempre più  i contenuti che ti offro.

Grazie mille 

LA FATA MADRINA INFO 

IMMAGINI VIA PINTEREST  E VIA WEB

stress e ansia da matrimonio

IL MIO LIBRO “MATRIMONIO IN VISTA? SII ZEN!” ANSIA PREMATRIMONIALE ADDIO! SCOPRILO CLICCANDO SULL’IMMAGINE